Il SEP training

Il SEP training

Lo Speed Endurance Production è una tipologia di allenamento fisico utile a migliorare la performance fisica del giocatore grazie a esercitazioni specifiche per ruoli.

I fattori che influiscono sulle performance atletiche nel calcio sono molteplici e alcuni di questi sono difficilmente allenabili attraverso il gioco. Il calciatore durante la partita, ma anche nelle varie esercitazioni in allenamento, esegue quasi sempre azioni ad alta intensità di brevissima durata, seguite da periodi più o meno lunghi di recupero. Alcuni preparatori, correttamente, ritengono che non si debbano svolgere lavori troppo “distanti” da ciò che realmente avviene in partita. Da questo concetto è nato l’RSE (Repeated Sprint Exercise), meglio conosciuto come capacità di ripetere gli sprint (RSA, Repated Sprint Ability). Parliamo di un esercizio in cui si ripetono appunto sprint sotto i 7”, con tempi di recupero brevi. Questo, come detto, per avvicinarsi alla durata delle azioni intense eseguite durante una competizione calcistica. Tuttavia, vi sono alcuni fattori (che verranno spiegati in seguito) che sono più complicati da migliorare con queste classiche esercitazioni. A tal proposito ci può venire in soccorso il SEP training, ovvero lo Speed Endurance Production, letteralmente “Allenamento di resistenza alla velocità di produzione”. Nonostante preveda tempi di lavoro effettivamente diversi da quelli della partita, sembra possa contrastare efficacemente i fattori che influenzano negativamente le performance atletiche del calciatore.

DI COSA SI TRATTA
Il SEP training è uno dei mezzi di allenamento più studiati negli ultimi anni e forse uno dei meno conosciuti e utilizzati nel calcio. Consiste in 10-30” di corsa a intensità massimale o vicina al massimale. Il rapporto lavoro / recupero più utilizzato è 1 a 6 (ad esempio 15” di lavoro con 90” di recupero fra le ripetizioni). Un medio-lungo recupero come quello indicato permette di mantenere alta l’intensità per tutta la durata dell’esercizio; per questo si riescono a ricercare i vari adattamenti. A differenza della RSA, che interessa per lo più il sistema aerobico, il SEP training consente di avere un alto contributo del sistema anaerobico-lattacido, evidenziato da una superiore produzione e accumulo di lattato rispetto alla RSA, con conseguenti migliori adattamenti riguardanti le componenti lattacide. Porta miglioramenti significativi in molti test specifici per il calcio fra cui l’RSA test e lo YO-YO, correlati con la performance atletica durante una partita.

Scopri di più sul numero di novembre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

Articoli correlati

Ball mastery, il dominio della palla

Quanto conta per un giocatore avere una padronanza assoluta nella gestione del pallone. La tecnica di ball mastery e le strutture da utilizzare. All’interno dello speciale “Settore Giovanile” avevo iniziato a trattare l’argomento relativo al “dominio” del pallone nell’articolo “Diamo del ‘tu’ alla palla”. La maestria nel gestire l’attrezzo, infatti, a qualsiasi livello, deve essere […]

Una preparazione precampionato su misura

L’importanza di organizzare il proprio piano operativo per la preparazione precampionato considerando il numero di allenamenti, gli obiettivi e… il carico. Tutto ciò che dovete sapere. Il periodo della preparazione precampionato è molto delicato e affidarsi solo a guide uguali per tutti non sempre è la scelta giusta. Infatti, schemi e tabelle che “vanno bene […]

Preparazione precampionato: la nostra proposta

Due piani di lavoro di 10 e 15 giorni con gli obiettivi da perseguire e le esercitazioni consigliate per ogni finalità. I presupposti operativi di ogni programma, costruiti per le squadre dilettanti al fine di approcciare al meglio questa delicata fase della stagione. Una preparazione precampionato per 10 giorni Una preparazione precampionato per 15 giorni […]

Glutei e hamstring sempre in forma

Due distretti muscolari che devono essere allenati in modo corretto per evitare infortuni ed essere pronti a una performance di qualità. La letteratura scientifica spiega che certi gruppi muscolari devono essere allenati in maniera specifica, come per esempio i glutei e gli hamstring (o ischiocrurali). Prendendo come riferimento i dati e le indicazioni a connotazione […]