Sai correre bene? (seconda parte)

Sai correre bene? (seconda parte)

Allenamento fisico 
Le soluzioni per migliorare la tecnica di corsa controllando testa, braccia e piedi. L’utilità delle salite per gli aspetti coordinativi.

Chi ha letto l’articolo apparso sul numero scorso avrà sicuramente notato come “correre bene” non sia poi così semplice: anzi la tecnica esecutiva è composta da tanti aspetti. In questo scritto, proseguiremo nella nostra analisi ponendo l’accento sull’importanza della mobilità, della stabilità della testa e del movimento delle braccia; inoltre, spiegheremo i perché delle salite e della frequenza del passo/ampiezza del passo.

IL BACINO E LA COLONNA
Partiamo rammentando che tutti gli esercizi di mobilizzazione della colonna e del bacino sono fondamentali per non creare rigidità al corpo; un bacino con buona mobilità aiuta notevolmente l’azione di corsa e questa dipende molto dalla scioltezza della colonna vertebrale. Un giovane con la schiena rigida tende a correre male, oltre che a respirare male. Ecco che è conveniente intervenire con esercizi di mobilità articolare per la colonna. Oltre alla mobilità, è fondamentale anche la stabilità, poiché la spinta degli arti inferiori si proietta sul bacino attraverso un gioco di tensioni tra muscoli addominali e dorsali, fondamentale per mantenere il tronco eretto e leggermente inclinato in avanti. Per questo, allenare il core, diviene un lavoro essenziale per la tecnica di corsa.

Scopri di più sul numero di novembre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale.

Articoli correlati

Ball mastery, il dominio della palla

Quanto conta per un giocatore avere una padronanza assoluta nella gestione del pallone. La tecnica di ball mastery e le strutture da utilizzare. All’interno dello speciale “Settore Giovanile” avevo iniziato a trattare l’argomento relativo al “dominio” del pallone nell’articolo “Diamo del ‘tu’ alla palla”. La maestria nel gestire l’attrezzo, infatti, a qualsiasi livello, deve essere […]

Una preparazione precampionato su misura

L’importanza di organizzare il proprio piano operativo per la preparazione precampionato considerando il numero di allenamenti, gli obiettivi e… il carico. Tutto ciò che dovete sapere. Il periodo della preparazione precampionato è molto delicato e affidarsi solo a guide uguali per tutti non sempre è la scelta giusta. Infatti, schemi e tabelle che “vanno bene […]

Preparazione precampionato: la nostra proposta

Due piani di lavoro di 10 e 15 giorni con gli obiettivi da perseguire e le esercitazioni consigliate per ogni finalità. I presupposti operativi di ogni programma, costruiti per le squadre dilettanti al fine di approcciare al meglio questa delicata fase della stagione. Una preparazione precampionato per 10 giorni Una preparazione precampionato per 15 giorni […]

Glutei e hamstring sempre in forma

Due distretti muscolari che devono essere allenati in modo corretto per evitare infortuni ed essere pronti a una performance di qualità. La letteratura scientifica spiega che certi gruppi muscolari devono essere allenati in maniera specifica, come per esempio i glutei e gli hamstring (o ischiocrurali). Prendendo come riferimento i dati e le indicazioni a connotazione […]