Per chi vuole approfondire – IL PARADOSSO DELL’ALLENAMENTO DELLA FORZA A BASSA VELOCITA’

Per chi vuole approfondire – IL PARADOSSO DELL’ALLENAMENTO DELLA FORZA A BASSA VELOCITA’

Il lavoro di potenziamento a bassa velocità può apparire un “paradosso”. Durante la contrazione muscolare “lenta” si riduce, nel muscolo, il flusso del sangue; oltre alla produzione di metaboliti e si verifica un intervento precoce delle fibre veloci. Di seguito, alcuni vantaggi del metodo: uso di sovraccarichi moderati, marcato stimolo dei parametri ormonali, immediata sensazione di “presa” di tono muscolare, ridotto o nullo indolenzimento muscolare dopo il lavoro, esecuzione anche a carico naturale. Una delle varianti della metodologia, quella definita “antalgica”, si sta sempre più segnalando come molto efficace, non solo nell’attenuare alcuni disturbi di natura muscolo-tendinea e articolare, ma anche nel favorire la loro risoluzione.

Il lavoro a bassa velocità non rappresenta una novità, piuttosto può apparire tale la combinazione di lavoro a bassa velocità e serie a scalare (stripping): questa combinazione ha dato il nome alla variante chiamata “Metodo della Serie Lenta a Scalare” (MSLS). Il metodo della serie lenta a scalare, caratterizzato dal sollevare carichi ridotti, amplifica gli effetti di una sola serie lenta, poiché si prolunga, fino alla soglia “massima” dell’esaurimento.

L’articolo completo su IL NUOVO CALCIO di maggio in edicola o in abbonamento

Articoli correlati

Ball mastery, il dominio della palla

Quanto conta per un giocatore avere una padronanza assoluta nella gestione del pallone. La tecnica di ball mastery e le strutture da utilizzare. All’interno dello speciale “Settore Giovanile” avevo iniziato a trattare l’argomento relativo al “dominio” del pallone nell’articolo “Diamo del ‘tu’ alla palla”. La maestria nel gestire l’attrezzo, infatti, a qualsiasi livello, deve essere […]

Una preparazione precampionato su misura

L’importanza di organizzare il proprio piano operativo per la preparazione precampionato considerando il numero di allenamenti, gli obiettivi e… il carico. Tutto ciò che dovete sapere. Il periodo della preparazione precampionato è molto delicato e affidarsi solo a guide uguali per tutti non sempre è la scelta giusta. Infatti, schemi e tabelle che “vanno bene […]

Preparazione precampionato: la nostra proposta

Due piani di lavoro di 10 e 15 giorni con gli obiettivi da perseguire e le esercitazioni consigliate per ogni finalità. I presupposti operativi di ogni programma, costruiti per le squadre dilettanti al fine di approcciare al meglio questa delicata fase della stagione. Una preparazione precampionato per 10 giorni Una preparazione precampionato per 15 giorni […]

Professione match analyst

Quello del match analyst è un “mestiere” in forte ascesa e che richiede COMPETENZE TRASVERSALI. Per questo motivo, abbiamo pensato ad alcuni articoli curati da un professionista come Filippo Lorenzon, che presenteranno i compiti e le conoscenze indispensabili del ruolo, oltre ad analizzare l’organizzazione tattica dei club europei e italiani più importanti.