Foto: Italy Photo Press

E' tempo di...
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Con rispetto per tutti, penso che tra chi legge nessuno abbia segnato 600 gol né in cortile né all’oratorio. Semplicemente perché 600 gol sono un’enormità, se non uno sproposito. Cristiano Ronaldo ne ha fatti 600, sommando i gol segnati con Sporting Lisbona (5), Manchester United (118), Real Madrid (450!!!) e Juventus (27).

Cristiano Ronaldo, per fare cifra tonda, una volta vinto lo scudetto e vista svanire la Champions, ha scelto la partita nella quale ogni tifoso juventino vorrebbe segnare: quella con l’Inter. La rete realizzata nella ripresa è servita a raddrizzare una partita nella quale la Juve aveva faticato parecchio, rischiando pure di crollare dopo la rete di Nainggolan al 7’.

Proprio il gol di Ronaldo ha svegliato la squadra dal torpore e, dopo l’1-1, si è vista una buona Juventus che ha pure cercato la vittoria, tre punti che non avrebbero aggiunto nulla alla classifica, ma avrebbero complicato la corsa dell’Inter verso un posto in Champions (la Roma ha battuto il Cagliari 3-0).

La squadra di Spalletti sembra essersi inceppata nei match di San Siro, dove non vince dal 10 marzo (2-0 alla Spal). Ma contro la Roma e, nella sfida con la Juve, l’allenatore ha scelto cambi conservativi, quasi ad accontentarsi del pareggio (che fa classifica). Una mentalità che nel futuro, se vorrà sognare in grande, l’Inter dovrà abiurare.

Magazine in Edicola