E’ TEMPO DI…SERIE A – Milan, più idee che soldi

E’ TEMPO DI…SERIE A – Milan, più idee che soldi

Ormai è evidente: Vincenzo Montella è l’uomo in più del Milan, il valore aggiunto che è mancato nel recente passato. Che non fosse un’ottima idea affidare la squadra a un esordiente come Clarence Seedorf lo si è detto a “scatola chiusa”. E che non fosse un’intuizione illuminata, in un anno senza coppe, affidarsi a Pippo Inzaghi, promosso dalla Primavera, non è stato difficile da capire. Sinisa Mihajlovic, poi, a Milanello è servito a riportare ordine, ad alzare l’intensità di allenamenti che in qualche occasione erano troppo blandi. Chiamato a far fruttare una campagna acquisti da 90 milioni (anche se qualche sopravvalutazione c’è stata…), però l’allenatore serbo ha (in parte) fallito.

Quest’anno, soldi da spendere non ce ne erano. Poca roba, una quindicina di milioni, che per la campagna acquisti del Milan sono briciole (la Juventus ha speso sei volte tanto per il solo Higuain oppure ha investito di più per un cambio come Pjaca), ma l’idea brillante è stata quella di puntare su un allenatore che avrebbe sfruttato al massimo la settimana di lavoro senza interruzioni.

Montella, non esaltante il recente passato alla Samp, alla Fiorentina (come al Catania) aveva dato una connotazione ben definita, che dalle parti di via Aldo Rossi a Milano non era sfuggita. Ovvio che l’allenatore da solo non possa colmare la differenza tra la sua squadra e chi si è rinforzato spendendo cifre importanti, naturale che la qualità dei calciatori faccia la differenza, ma fino a ora, Montella è stato l’uomo in più.

Dimostrazione che un’idea possa valere più dei soldi.

Articoli correlati

Lazio che sorpresa!

La vera rivelazione di questa stagione 2019-20: un gioco spumeggiante, interpreti di qualità e un attaccante che sta segnando con una continuità impressionante. E dietro, un progetto ben orchestrato da Inzaghi, Tare e Lotito.

Juve prima, ma ora che accade?

La Juventus ha vinto 2-0. Lo ha fatto con merito, giocando un secondo tempo migliore di quanto abbia fatto l’Inter, che aveva concluso in crescendo la prima parte di gara. Ora la squadra di Sarri è prima, con un punto in più della Lazio e nove sull’Inter. Fin qui il calcio. Se volete aggiungiamo anche […]

Juve prima, ottima Lazio, Inter poco affamata

La Juventus torna prima, ma la novità è la Lazio seconda. Se per la squadra di Sarri è stato tutto abbastanza semplice (il Brescia ultimamente ha raccolto pochissimo…); Simone Inzaghi battendo l’Inter non solo diventa il primo incomodo per la Juve, ma si mette alle spalle un avversario più che temibile. In vantaggio alla fine […]