È TEMPO DI… Serie A – Io sto con lo sceicco

È TEMPO DI… Serie A – Io sto con lo sceicco

Basta falsi moralismi. Lo sceicco del Qatar, per portare Neymar a Parigi, ha messo al suo portafoglio. Non ha chiesto nulla a nessuno, non si è appropriato di soldi pubblici e non ha saccheggiato una banca. Semplicemente, si è fatto un regalo (un po’ costoso): voleva un calciatore, ha chiesto quanto costava e poi lo ha pagato. Cash!

Che a fare la vittima sia il Barcellona è curioso: in molti hanno la memoria corta, ma l’approdo di Neymar sulla ramblas ha portato a un’inchiesta che è costata la cacciata dell’allora dirigenza in carica, finita pure davanti al giudice di un tribunale. A bilancio fu iscritta una somma inferiore di quella versata al Santos e ci si dimenticò di iscrivere le commissioni versate al papà dell’attaccante brasiliano.

I 222 milioni di euro versati dallo sceicco del Qatar, sono un’iniezione di danaro nel sistema calcio, quindi tutti dovrebbero essere felici, perché scateneranno un effetto domino sul mercato del quale beneficeranno in tanti. I 222 milioni sono soldi che dall’esterno entrano in circolo. Una sorta di trasfusione.

A preoccupare dovrebbero essere le emorragie, cioè quando (eventualmente) un presidente utilizza i soldi del suo club per operazioni che nulla hanno a che vedere con il calcio. Questo sì che dovrebbe preoccupare, perché sono quattrini che il calcio non rivedrà più!

Articoli correlati

Lazio che sorpresa!

La vera rivelazione di questa stagione 2019-20: un gioco spumeggiante, interpreti di qualità e un attaccante che sta segnando con una continuità impressionante. E dietro, un progetto ben orchestrato da Inzaghi, Tare e Lotito.

Juve prima, ma ora che accade?

La Juventus ha vinto 2-0. Lo ha fatto con merito, giocando un secondo tempo migliore di quanto abbia fatto l’Inter, che aveva concluso in crescendo la prima parte di gara. Ora la squadra di Sarri è prima, con un punto in più della Lazio e nove sull’Inter. Fin qui il calcio. Se volete aggiungiamo anche […]

Juve prima, ottima Lazio, Inter poco affamata

La Juventus torna prima, ma la novità è la Lazio seconda. Se per la squadra di Sarri è stato tutto abbastanza semplice (il Brescia ultimamente ha raccolto pochissimo…); Simone Inzaghi battendo l’Inter non solo diventa il primo incomodo per la Juve, ma si mette alle spalle un avversario più che temibile. In vantaggio alla fine […]