ALLENIAMO LA TESTA

ALLENIAMO LA TESTA

Esercizi e suggerimenti per interessare in forma specifica gli aspetti cognitivi nel giovane giocatore.

Il calcio è uno sport considerato “open skill”, nel quale la situazione di gara è resa continuamente variabile da diversi aspetti, in primis dalla presenza dell’avversario. Spesso nel programmare un microciclo, o in generale un periodo di allenamenti, le preoccupazioni sono legate al carico fisico-atletico e a quello tecnico-tattico cui è sottoposto il calciatore. Nella formazione del giovane non dobbiamo dimenticarci, però, di prevedere anche esercitazioni ad alto carico cognitivo, che stimolino la reazione motoria attraverso l’impiego di segnali o comandi di tipo generale e sport-specifico. Per esempio, la corsa di un avversario verso una zona particolare del campo, può far indurre un giocatore a spostarsi di conseguenza per attuare una manovra difensiva o offensiva.

L’articolo completo su IL NUOVO CALCIO di giugno in edicola o in abbonamento

Articoli correlati

Ball mastery, il dominio della palla

Quanto conta per un giocatore avere una padronanza assoluta nella gestione del pallone. La tecnica di ball mastery e le strutture da utilizzare. All’interno dello speciale “Settore Giovanile” avevo iniziato a trattare l’argomento relativo al “dominio” del pallone nell’articolo “Diamo del ‘tu’ alla palla”. La maestria nel gestire l’attrezzo, infatti, a qualsiasi livello, deve essere […]

Allenate la percezione

Perché è importante andare oltre al “giocatore pensante”. La percezione delle informazioni, la lettura corretta di queste e l’attuazione di comportamenti efficaci e funzionali al contesto di gioco Sovente l’obiettivo dichiarato da numerosi allenatori e responsabili di settore giovanile è quello di formare “giocatori pensanti”. Se ogni calciatore, però, durante una partita dovesse pensare all’azione […]

Tutto sulla marcatura

Una capacità, talvolta trascurata nel settore giovanile, che va assolutamente allenata. Le proposte pratiche, il duello e il marcamento di un calciatore senza palla. È ormai ben chiaro che le abilità tecniche non siano l’unica componente che determina la prestazione del calciatore. Al fianco di calciatori come Neymar, Coutinho, Messi e Ronaldo, per citare alcuni […]

Il gioco è il miglior maestro

Perché insegnare i princìpi di gioco in luogo di schemi ripetitivi coi giovani. L’importanza di saper scegliere. Mi è capitato recentemente di ascoltare un noto allenatore affermare che i ragazzi fino a 16 anni non devono fare tattica, ma soltanto tecnica; un altro sosteneva che alcuni mister di settore giovanile dovrebbero essere allontanati dal campo […]