A scuola di calcio

A scuola di calcio

Un estratto dell’ultimo Indispensabile scritto da Luca Bignami e Marco Mingardi per tutti coloro che allenano i bambini di Piccoli Amici, Primi Calci e Pulcini. Nello scritto, tratto dal capitolo 2, saranno evidenziati alcuni dei presupposti per lavorare al meglio sul terreno di gioco. Inoltre, alcune esercitazioni per ricezione, trasmissione e combinazioni di gestualità.

Come lavorare con Piccoli Amici, Primi Calci e Pulcini? Di seguito alcuni indicazioni “da campo”. Tutto deve essere già predisposto, sia che si abbiano spazi importanti nei quali organizzare l’allenamento, sia che si debba utilizzare un setting (ovvero il contesto, l’ambientazione, il luogo dove si svolge l’esercizio) modulabile per la zona a disposizione ridotta. Tanto le idee quanto i tempi di ogni proposta devono essere chiari. Ricordiamo comunque che per quanto meticolosamente preparate le esercitazioni, la vera differenza è fatta dagli istruttori che devono saper coinvolgere, mantenere attenti, correggere e “lodare” i giovani calciatori. Conta pure la voce che deve mostrare presenza, forza se serve, e incoraggiamento.

Scopri di più sul numero di gennaio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale

A scuola di calcio Insegnare a Piccoli Amici, Primi Calci e Pulcini
Il 14esimo libro della collana de Gli Indispensabili è un testo prettamente da campo!
ACQUISTA SUBITO QUI

Articoli correlati

Ball mastery, il dominio della palla

Quanto conta per un giocatore avere una padronanza assoluta nella gestione del pallone. La tecnica di ball mastery e le strutture da utilizzare. All’interno dello speciale “Settore Giovanile” avevo iniziato a trattare l’argomento relativo al “dominio” del pallone nell’articolo “Diamo del ‘tu’ alla palla”. La maestria nel gestire l’attrezzo, infatti, a qualsiasi livello, deve essere […]

Le situazioni

1>1 bandiera Si dividono i bambini in due squadre come da figura 1 e si assegna loro un numero (da 1 a 5 nel nostro caso). Il consiglio, in linea di massima, è quello di non superare i 5 giocatori per squadra in modo da ridurre i tempi di attesa; in alternativa si può creare […]

Gli obiettivi della categoria

Quali finalità perseguire e come farlo coi bambini di 8-11 anni. L’importanza delgioco, dei contesti situazionali e della coordinazione; con l’apprendimento tecnicoche deve essere perfezionato e consolidato. La categoria maggiormente rappresentata in termini di soggetti praticanti, nel modo del calcio, è quasi sicuramente quella dei Pulcini e di conseguenza è proprio quella in cui troviamo […]

Il dominio della palla

Il dominio palla consiste nella ripetizione sistematica di gesti tecnici in regime analitico e non. È importante per migliorare la sensibilità piede-palla e allenare i fondamentali tecnici, semplici o combinati, da utilizzare poi in esercitazioni di tecnica applicata oppure in giochi situazionali. Nella categoria Pulcini, consigliamo nella prima parte di allenamento di avere sempre un […]