La difesa dispari

La difesa dispari

La fase di non possesso per le squadre che si schierano con tre o cinque uomini in difesa. I movimenti e gli adattamenti necessari per lavorare al meglio.

Nel campionato italiano degli ultimi anni, dopo un periodo monopolizzato dalle difese a quattro giocatori, molte squadre hanno ricominciato ad adottare la soluzione che prevede tre centrali coadiuvati da due esterni.

Prima dell’introduzione sistematica e codificata della difesa a zona, che al di là di qualche sparuto e improvvisato tentativo precedente, possiamo fare coincidere con l’avvento di Arrigo Sacchi al Milan nel 1987, il sistema 5-3-2 era stato il naturale passaggio tra il calcio con marcature a uomo totale e una zona mista, che vedeva una marcatura a uomo sulle due punte, un libero che lavorava sempre in “diagonale di copertura” e due esterni (talvolta fluidificante e ala) che si abbassavano in fase di non possesso, ma erano liberi di sganciarsi in attacco una volta riconquistata la palla.

Scopri di più sul numero di gennaio: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale

Articoli correlati

Ball mastery, il dominio della palla

Quanto conta per un giocatore avere una padronanza assoluta nella gestione del pallone. La tecnica di ball mastery e le strutture da utilizzare. All’interno dello speciale “Settore Giovanile” avevo iniziato a trattare l’argomento relativo al “dominio” del pallone nell’articolo “Diamo del ‘tu’ alla palla”. La maestria nel gestire l’attrezzo, infatti, a qualsiasi livello, deve essere […]

Una preparazione precampionato su misura

L’importanza di organizzare il proprio piano operativo per la preparazione precampionato considerando il numero di allenamenti, gli obiettivi e… il carico. Tutto ciò che dovete sapere. Il periodo della preparazione precampionato è molto delicato e affidarsi solo a guide uguali per tutti non sempre è la scelta giusta. Infatti, schemi e tabelle che “vanno bene […]

Preparazione precampionato: la nostra proposta

Due piani di lavoro di 10 e 15 giorni con gli obiettivi da perseguire e le esercitazioni consigliate per ogni finalità. I presupposti operativi di ogni programma, costruiti per le squadre dilettanti al fine di approcciare al meglio questa delicata fase della stagione. Una preparazione precampionato per 10 giorni Una preparazione precampionato per 15 giorni […]

Torniamo a dribblare

Prima di entrare negli argomenti “forti” di questo numero, concedetemi di fare gli auguri per il suo 31esimo compleanno a… Il Nuovo Calcio. Il mese di febbraio del 1991 è stato quello che ha visto la nascita della nostra rivista, che nel corso di questi anni ha attraversato le varie burrasche del mondo dell’editoria, cercando […]