I numeri della seria A
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La 38a giornata di Serie A ha certificato l’ultima retrocessione del campionato: il Crotone che, con la sconfitta contro il Napoli, ha salutato la Serie A dopo due stagioni. Il secondo verdetto della giornata è stato quello relativo alla quarta squadra che avrà accesso alla Champions League: l’Inter che ha sconfitto in trasferta la Lazio, con i biancocelesti che si sono dovuti accontentare dell’accesso ai gironi di Europa League. Si sono salvate il Chievo, vittorioso in casa contro il Benevento, l’Udinese, che ha sconfitto il Bologna, la Spal, uscita vincente dalla sfida contro la Sampdoria, e il Cagliari, che ha battuto l’Atalanta. I nerazzurri andranno ai preliminari di Europa League, mentre il Milan, che ha sconfitto la Fiorentina, andrà direttamente alla fase a gironi. Tre sono state invece le partite che non contavano più per la classifica: SassuoloRoma, che ha visto trionfare i giallorossi, GenoaTorino, con la vittoria dei granata, e Juventus Hellas, partita vinta dalla squadra di casa, nel giorno dell’addio di Gianluigi Buffon.

L’analisi attraverso i numeri, forniti da INSTAT SCOUT, ci permette di sottolineare alcune voci relative agli incontri disputati durante lo scorso weekend.

L’Inter si è aggiudicata l’ultimo posto valido per la prossima edizione della Champions League, superando in trasferta la Lazio. Una partita divertente che si è conclusa con la vittoria dei nerazzurri, i quali si sono distinti per il secondo posto nella classifica dei falli commessi (13) e il terzo in quella dei cross effettuati (16). Gli uomini di Inzaghi si sono fatti notare per il terzo posto per corner calciati (9) e per falli commessi (12). Terza vittoria consecutiva in trasferta per la squadra di Spalletti, mentre per i biancocelesti si è trattata della prima sconfitta dopo 10 risultati utili consecutivi (5 pareggi e altrettante vittorie).

Anche il Milan ha festeggiato, infatti, grazie alla vittoria contro la Fiorentina, sono arrivati tre punti utili a mantenere il sesto posto, che ha garantito l’accesso alla fase a gironi della prossima Europa League. I rossoneri sono risultati primi per contrasti aerei vinti (79%), secondi per passaggi chiave (12) e terzo per tiri effettuati (17). L’undici di Pioli non si è messo in luce in nessuna delle voci statistiche analizzate. Per Gattuso e i suoi quarto risultato utile consecutivo e seconda vittoria casalinga di fila, mentre per i viola si è trattata della terza sconfitta nelle ultime 5 gare, un ruolino che ha privato i gigliati della possibilità di raggiungere la competizione europea.

La gara in terra sarda tra Cagliari e Atalanta si è conclusa con la vittoria dei padroni di casa. Le statistiche non ci hanno fornito nessun dato da sottolineare ma il risultato ha permesso alla squadra allenata da Lopez di raggiungere la salvezza, e agli orobici di trovare la seconda partecipazione consecutiva all’Europa League (mai era successo nella storia dei nerazzurri) passando per i preliminari. I sardi hanno conquistato la seconda vittoria consecutiva, mentre per gli uomini di Gasperini si è interrotto il filotto di 7 risultati utili (3 vittorie e 4 pareggi).

Salvezza raggiunta anche dalla Spal che, in quel di Ferrara, ha superato la Sampdoria. La compagine guidata da Semplici è risultata terza per contrasti bassi vinti (56%), mentre i blucerchiati non si sono distinti in alcuna voce statistica presa in esame. Gli estensi hanno mantenuto la categoria anche grazie alla terza vittoria nelle ultime 4 partite disputate, mentre per Giampaolo e i suoi è arrivata la quarta sconfitta consecutiva in trasferta, la 12a del campionato (15 punti fatti lontano da Genova).

Il Chievo ha confermato di voler essere una realtà in Serie A anche l’anno prossimo e l’ha fatto superando il Benevento. La compagine di D’Anna è stata seconda per falli commessi (13). Al contrario i sanniti si sono distinti per il primo posto per possesso palla (76%) e il secondo per passaggi totali (771), cross effettuati (19) e dribbling (22). Per la squadra allenata da De Zerbi è giunta la 29a sconfitta stagionale, un record per una compagine della massima serie, mentre per i clivensi si è trattato della terza vittoria consecutiva (arrivate tutte dopo il cambio di allenatore).

Anche l’Udinese ha raggiunto l’obiettivo di salvarsi, parso complicato dopo la serie negativa, e ha superato il Bologna, in casa, con una rete, la numero 1000 della Serie A, realizzata da Fofana. I friulani si sono messi in mostra per il secondo posto nella classifica dei tiri effettuati (19) e dei corner calciati (10). Nessuna voce di rilievo statistico per gli uomini di Donadoni. La compagine allenata da Tudor ha conquistato la seconda vittoria consecutiva, mentre per i felsinei quarta sconfitta di fila, con i tre punti conquistati una sola volta negli ultimi 12 incontri disputati.

Non è riuscita l’impresa al Crotone che, con la sconfitta contro il Napoli, ha salutato la massima serie dopo due stagioni. Zenga e i suoi sono stati primi per intercetti (66) e terzi per corner calciati (9) e palle perse (68). Gli azzurri sono risultati primi per passaggi totali (802) e passaggi chiave (13), e secondi per tiri (19), possesso palla (65%) e palle recuperate (66). I pitagorici sono incappati nella 21a sconfitta stagionale, la seconda nelle ultime tre partite, mentre la squadra guidata da Sarri ha raggiunto quota 91 punti, risultando l’unica squadra ad aver superato 90 punti senza aver vinto il titolo.

La Juventus nel giorno dell’addio di Buffon dopo 656 partite disputate con la casacca bianconera, ha sconfitto l’Hellas. La compagine torinese è risultata prima per tiri effettuati (27) e corner calciati (11), seconda per cross (19) e falli commessi (13), e terza per dribbling (21), possesso palla (63%), passaggi totali (637) e passaggi chiave (10). Pecchia e i suoi si sono fatti notare per il primo posto per dribbling (23). Per la squadra allenata da Allegri è stata la 16a vittoria casalinga, la 30a stagionale, mentre per gli scaligeri è arrivata la settima sconfitta di fila.

La Roma ha consolidato il proprio terzo posto con la vittoria esterna contro il Sassuolo. I giallorossi sono stati primi per cross effettuati (20), secondi per palloni persi (69), contrasti aerei vinti (61%), intercetti (55) e contrasti bassi vinti (57%), e terzi per palle recuperate (65). Gli uomini di Iachini sono risultati primi per falli commessi (14), palle recuperate (67) e palle perse (73), e terzi per intercetti (52). I neroverdi sono incappati nella seconda sconfitta nelle ultime 5 gare disputate, mentre per l’undici di Di Francesco si è trattato della terza vittoria esterna consecutiva, la 12a stagionale (una sola sconfitta esterna al pari delle prime due classificate).

La sfida tra Genoa e Torino non aveva nulla da dire in termini di classifica e ha visto trionfare gli ospiti. La squadra di Ballardini si è distinta per il primo posto per contrasti bassi vinti (61%) e il terzo per passaggi chiave (10) e cross effettuati (16), mentre i granata per il terzo posto nella classifica dei contrasti aerei vinti (58%). I rossoblù hanno chiuso il campionato con 4 sconfitte, arrivate a salvezza ottenuta, mentre l’undici di Mazzarri ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva che è valsa il sorpasso sulla Sampdoria e la nona posizione finale.

Magazine in Edicola