32° Giornata – I numeri hanno detto che…

32° Giornata – I numeri hanno detto che…

La 32a giornata di Serie A ha permesso alla Juventus di allungare nuovamente sul Napoli, complice la vittoria dei bianconeri contro la Sampdoria e il contemporaneo pareggio dei partenopei contro il Milan. Alle loro spalle solo pareggi: all’Olimpico tra Roma e Lazio, a Bergamo tra Atalanta e Inter e a Firenze tra Fiorentina e Spal. Nelle zone calde della classifica importanti vittorie per il Bologna, contro l’Hellas, per il Genoa, nella partita contro il Crotone, e per il Cagliari, nella sfida con l’Udinese. Infine sono stati registrati altri due pareggi, risultati che non accontentano nessuna delle squadre: il Sassuolo non è riuscito ad avere la meglio del Benevento, mentre il Chievo ha fermato sullo 0-0 il Torino.

L’analisi attraverso i numeri, forniti da INSTAT SCOUT, ci permette di sottolineare alcune voci relative agli incontri disputati durante lo scorso weekend.

Una delle sfide più attese della giornata, quella che ha visto opporsi Lazio e Roma, ci ha lasciato con un risultato che non permette di migliorare la loro posizione in classifica: il pareggio. Gli uomini di Inzaghi sono risultati secondi per palle perse (81) e terzi per palle recuperate (72), mentre l’undici giallorosso si è classificato anch’esso terzo per palle recuperate (72) e nella medesima posizione per contrasti bassi vinti (54%). Si è trattato del terzo pareggio nelle ultime 5 gare per i biancocelesti e della terza partita senza vittoria per la squadra allenata da Di Francesco (2 pari e una sconfitta).

Un’altra sfida decisamente importante è stata quella che ha posto di fronte il Milan e il Napoli. Anche in questo caso il risultato finale è stato un pari a reti bianche. I rossoneri si sono distinti per corner calciati (11, primi), dribbling riusciti (19, primi) e cross effettuati (17, terzi). Gli uomini di Sarri sono invece risultati primi per passaggi totali (712), secondi per passaggi chiave (8) e cross effettuati (18) e terzi per corner calciati (8). Per l’undici allenato da Gattuso si è trattato del terzo pareggio consecutivo (sono solo due le reti realizzate nelle ultime 4 partite), mentre per gli azzurri è stato il terzo pari di fila in trasferta, con un solo gol segnato in queste gare.

L’ultima gara da noi segnalata in questa giornata ricca di sfida affascinanti era quella che vedeva affrontarsi Atalanta e Inter. Anche questa partita si è conclusa sullo 0-0, ma le emozioni non sono mancate. Gli orobici sono comparsi in numerose statistiche: primi per passaggi chiave (9), palle recuperate (81), palle perse (87) e contrasti bassi vinti (57%), secondi per dribbling riusciti (18) e intercetti (63) e infine terzi per cross effettuati (17), tiri (16) e corner calciati (8). La formazione guidata da Spalletti si è distinta per passaggi chiave (8, seconda), palle recuperate (81, prima) e intercetti (60, terza). Solo due vittorie nelle ultime 5 gare casalinghe per la squadra di Gasperini, mentre per i nerazzurri meneghini si è trattato del settimo pareggio esterno stagionale, peggio ha fatto solo il Torino con 8.

Una delle poche vittorie della giornata è stata quella fatta registrare dalla Juventus ai danni della Sampdoria. La compagine bianconera è emersa solo per cross (18, seconda) e contrasti bassi vinti (54%, terza), ma è stata in grado di aggiudicarsi il match. La formazione allenata da Giampaolo è risultata terza per passaggi totali (603) e corner calciati (8). L’undici di Allegri ha vinto la settima partita consecutiva in casa, la 14a stagionale, mentre per i blucerchiati è stata la quarta sconfitta nelle ultime 5 trasferte.

Pareggio a reti bianche anche nella sfida tra Fiorentina e Spal. La squadra di Pioli è risultata prima per passaggi chiave (9), tiri effettuati (23), contrasti aerei vinti (78%) e palle perse (87), seconda per contrasti bassi vinti (55%), dribbling riusciti (18) e corner calciati (9), e terza per possesso palla (58%). La compagine ferrarese si è distinta per il terzo posto per dribbling riusciti (16) e intercetti (60). Per i viola si è trattato dell’ottavo risultato utile consecutivo (6 vittorie e 2 pareggi), mentre per gli uomini di Semplici è arrivato il quinto pareggio di fila.

Lo 0-0 è un risultato che si è verificato anche nella sfida tra Chievo e Torino. Per i clivensi nessun risultato statistico da segnalare, mentre la squadra di Mazzarri si è fatta notare per il primo posto nella classifica dei dribbling riusciti (19), il secondo in quella del possesso palla (61%), passaggi totali (619) e contrasti aerei vinti (68%), e il terzo in quella dei contrasti bassi vinti (54%). Per gli uomini di Maran si è trattato del secondo pareggio casalingo consecutivo, mentre per i granata è stata la quarta partita di fila senza sconfitte (tre vittorie e un pari).

Vittoria importante per il Cagliari che ha avuto la meglio dell’Udinese. I rossoblù si sono distinti per il primo posto nella classifica dei cross (21), mentre l’undici allenato da Oddo è risultato secondo per dribbling riusciti (18). Per la compagine guidata da Lopez è stata una vittoria che ha permesso di interrompere una striscia di tre sconfitte di fila, mentre i bianconeri hanno raggiunto un record negativo nella loro storia in Serie A: nona sconfitta consecutiva e solo 9 punti conquistati nelle ultime 15 partite giocate.

Il Genoa si è allontanato in maniera prepotente dalla zona retrocessione anche grazie alla vittoria maturata tra le mura di casa contro il Crotone. La squadra del grifone si è classificata prima per passaggi chiave riusciti (9) e per intercetti (67), seconda per tiri effettuati (18), falli commessi (21) e palle recuperate (73). Per gli uomini di Zenga l’unico dato da sottolineare è stato quello relativo alle palle perse (80, terzi). La formazione guidata da Ballardini ha raccolto il quarto risultato utile consecutivo (2 vittorie e due pari), mentre per i pitagorici si è trattato della quarta sconfitta nelle ultime 5 gare, oltre che della quarta consecutiva in trasferta.

Preziosa la vittoria del Bologna ai danni dell’Hellas. Gli uomini di Donadoni hanno guadagnato tre punti importantissimi in vista del rush finale per la salvezza, risultando terzi per tiri effettuati (16), falli commessi (16) e contrasti aerei vinti (60%). Gli scaligeri si sono distinti solamente per il secondo posto nella classifica dei dribbling riusciti (18). I felsinei hanno ritrovato la vittoria dopo 5 gare a secco, mentre la formazione guidata da Pecchia ha ottenuto la quinta sconfitta nelle ultime 5 trasferte.

Pareggio con gol quello andato in scena nella partita disputata da Sassuolo e Benevento. La compagine neroverde è stata seconda per passaggi chaive (8) e per cross effettuati (18), mentre la formazione allenata da De Zerbi è risultata prima per possesso palla (62%) e falli commessi (23), e terza per passaggi chiave (7), contrasti aerei vinti (60%) e dribbling riusciti (16). Quarto pareggio consecutivo e sesto risultato utile di fila per la squadra di Iachini, mentre per i sanniti sono arrivati 4 punti nelle ultime 3 gare, uno in più di quelli fatti registrare nelle precedenti 9.

Articoli correlati

Mizuno presenta il terzo kit gara S.S. Lazio 2022/23

Presentato il terzo kit gara del club biancocleste al Training Camp di Auronzo di Cadore, nella splendida cornice delle Tre Cime di Lavaredo. Dopo la presentazione ufficiale del kit gara Home & Away della S.S. Lazio per la stagione 2022/23, Mizuno ha svelato anche il terzo kit gara; si completa, così, il ventaglio delle maglie gara del club biancoceleste. Il brand giapponese di attrezzature sportive ha recentemente siglato un […]

S.S. Lazio presenta il nuovo kit gara 2022-23 firmato Mizuno

Nuova partnership pluriennale tra S.S. Lazio e Mizuno per la fornitura di abbigliamento tecnico e sportivo del club biancoceleste. Presentazione ufficiale in grande stile il prossimo 4 luglio a Roma in Piazza del Popolo, attesi personaggi dello sport e dello spettacolo. La maglia indossata dai calciatori laziali durante la serata sarà messa all’asta su eBay e le […]

Mizuno nuovo sponsor tecnico della Lazio

Nuova partnership tra la Lazio e Mizuno. Il brand giapponese sarà fornitore ufficiale per l’abbigliamento tecnico e sportivo a partire dalla stagione 2022/2023.L’accordo tra la Lazio e Mizuno ora è ufficiale. Il club biancoceleste ha annunciato la partnership con il brand di abbigliamento sportivo giapponese che dal prossimo anno sostituirà Macron.