Poker della Juventus

Poker della Juventus

E’ bastato un tempo, il secondo, per festeggiare con quattro gol, la vittoria della quarta Coppa Italia consecutiva. La Juventus, dopo un primo tempo scialbo, nel quale comunque si era visto un Dybala pienamente recuperato, ha accelerato e segnato quattro volte a un Milan che ancora una volta ha evidenziato limiti di condizione e finalizzazione.

Non è stata una gran partita. Non è stata una partita giocata con l’intensità di una finale, probabilmente i due allenatori erano consci delle scarse energie a disposizione e hanno deciso di non forzare. Il Milan si è chiuso con tutti i giocatori sotto linea della palla e il solo Cutrone in avanti, la Juventus (con Higuain in panchina) si è accontentata di “fingere” di pungere per evitare che il Milan potesse prendere troppa confidenza.

A inizio ripresa, però, la Juventus ha cambiato marcia e dopo un paio di accelerazioni ha trovato il gol di Benatia. Qui, il Milan che fatica a segnare ha capito che la situazione era precipitata. E c’è stato il crollo. Il crollo di Gigio Donnarumma, ottimo portiere, ma che deve ancora lavorare moltissimo per raggiungere il livello dei migliori al mondo. Inutile che il suo procuratore continui a spingere: Donnarumma non è ancora un top, per dirla fuori dai denti: non può essere il numero uno di Real, Barça, United, City, Bayern

Donnarumma ha regalato due gol e la quarta rete della Juventus è frutto di un errore di Kalinic.

Mentre la Juventus festeggia con moderazione, in attesa di festeggiare ufficialmente lo scudetto domenica sera, il Milan si interroga sul futuro immediato. Atalanta e Fiorentina spaventano. E per andare in Europa serve arrivare settimi.

Articoli correlati

Torniamo a dribblare

Prima di entrare negli argomenti “forti” di questo numero, concedetemi di fare gli auguri per il suo 31esimo compleanno a… Il Nuovo Calcio. Il mese di febbraio del 1991 è stato quello che ha visto la nascita della nostra rivista, che nel corso di questi anni ha attraversato le varie burrasche del mondo dell’editoria, cercando […]

Accade a novembre

Italia-Svizzera del prossimo 12 novembre non sarà decisiva, ma… ci giochiamo molto. Sarà una sorta di dentro-fuori per evitare la noiosa appendice dei play-off. Un’appendice che nasconde sempre delle insidie, lo sappiamo bene. Certamente, a Roma partiamo da favoriti, inutile negarlo. Veniamo dalla vittoria dell’Europeo, dalle convincenti prestazioni della Nations League, scendiamo in campo all’Olimpico, […]

Il calcio di tutti

La Champions è ormai entrata nel vivo e a questa manifestazione abbiamo pensato di dedicare la copertina. I primi due turni dei gironi sono stati disputati, in questo mese di ottobre vi sarà il classico giro di boa che chiarirà alquanto le gerarchie. Certo, l’ultima squadra che ha conquistato la manifestazione “a sorpresa” è stato […]

Orgogliosi di essere italiani

Ecco in anteprima l’editoriale del direttore Ferretto Ferretti pubblicato sul prossimo numero de Il Nuovo Calcio, in edicola e online a partire dai primi giorni di settembre. La Serie A è ripartita da poco e a lei abbiamo dedicato la nostra copertina. Una copertina insolita, non la classica foto, ma le “caricature” dei 20 allenatori […]