No Icardi no party

No Icardi no party

Il Napoli fa il suo dovere, batte la Fiorentina e conquista tre punti che cancellano (solo in parte) la sconfitta di Genova con la Sampdoria (che in serata ha passeggiato a Frosinone).

Ma se il Napoli, ritrovato Hamsik in mezzo al campo e soprattutto Callejon sulla fascia, ha vinto con un gol di Insigne, a mancare all’appello è ancora una volta l’Inter.

Spalletti, al termine della gara giocata con due centravanti impalpabili (Keita nel primo tempo e Icardi nel secondo), si è assunto tutte le colpe, ma è evidente che non abbia sbagliato solo lo stratega. Se Icardi è fuori condizione la squadra si perde, il gioco sulle fasce e le incursioni di Nainggolan non pagano se al centro dell’attacco non è c’è chi attrae palloni e difensori.

Certo, malgrado un po’ di pressing per riconquistare palla, la manovra nel primo tempo è parsa lenta e prevedibile, mentre nella seconda parte solo una decina di minuti sono stati giocati con l’evidente volontà di schiacciare il Parma che è uscito da San Siro con tre punti, perché Dimarco veste inspiegabilmente il gialloblù e non il nerozzurro che lo ha cresciuto.

Il bello del calcio di oggi, però, è che ogni tre giorni si gioca. E martedì c’è il Tottenham. Con l’augurio che ci sia anche Icardi, non suo fratello.

Articoli correlati

Figurine Panini tour, una passione “folle”

Ce l’ho, ce l’ho, mi manca! Alzi la mano chi non ha mai citato, almeno per una volta, questa frase.Il mai, non è contemplato perché grandi o piccoli che siate, le Figurine Panini sono un fenomeno che ha coinvolto tutti almeno una volta nella vita.E anche quest’anno c’è una collezione che sta andando a ruba, […]

L’Inter di Inzaghi a caccia dell’Europa

L’analisi tattica dell’Inter di Simone Inzaghi che ha raggiunto la finale di Champions League. Dalla struttura di gioco alla costruzione con palla ferma e “viva”; dalla finalizzazione al non possesso. L’Inter ha raggiunto a sorpresa la finale di Champions, cancellando i pronostici di tanti addetti ai lavori e dimostrando di essere una squadra “congeniale” per […]

L’Inter di Inzaghi a caccia dell’Europa

L’analisi tattica dell’Inter di Simone Inzaghi che ha raggiunto la finale di Champions League. Dalla struttura di gioco alla costruzione con palla ferma e “viva”; dalla finalizzazione al non possesso. L’Inter ha raggiunto a sorpresa la finale di Champions, cancellando i pronostici di tanti addetti ai lavori e dimostrando di essere una squadra “congeniale” per […]