Gli approfondimenti: i Piccoli Amici

Gli approfondimenti: i Piccoli Amici

Continuano gli approfondimenti dedicati alle categorie del settore giovanile. Questo mese ci siamo concentrati sui Piccoli Amici. I nostri esperti hanno approfondito ogni aspetto relativo a queste fasce d’età.

Ad aprire la rassegna è la psicologa Paola Regnani che ha analizzato le caratteristiche dei bimbi di questa età e le attenzioni che deve avere l’istruttore nel rapporto con loro. A seguire, Roberto Ferrario si è soffermato su quanto sia importante utilizzare il gioco per insegnare ai bambini più piccoli il gioco del calcio. E ancora, Maria Tondi ha posto l’accento sull’importanza delle capacità coordinative quale base per le gestualità tecniche. Infine, Alessio Guizzardi Pini ha fornito cinque proposte pratiche per insegnare la conduzione della palla, mentre Alberto Pennacchioni ha proposto sei esercitazioni sul tiro in porta.

Scopri di più sul numero di novembre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo o digitale

Articoli correlati

Allenate la percezione

Perché è importante andare oltre al “giocatore pensante”. La percezione delle informazioni, la lettura corretta di queste e l’attuazione di comportamenti efficaci e funzionali al contesto di gioco Sovente l’obiettivo dichiarato da numerosi allenatori e responsabili di settore giovanile è quello di formare “giocatori pensanti”. Se ogni calciatore, però, durante una partita dovesse pensare all’azione […]

Tutto sulla marcatura

Una capacità, talvolta trascurata nel settore giovanile, che va assolutamente allenata. Le proposte pratiche, il duello e il marcamento di un calciatore senza palla. È ormai ben chiaro che le abilità tecniche non siano l’unica componente che determina la prestazione del calciatore. Al fianco di calciatori come Neymar, Coutinho, Messi e Ronaldo, per citare alcuni […]

Il gioco è il miglior maestro

Perché insegnare i princìpi di gioco in luogo di schemi ripetitivi coi giovani. L’importanza di saper scegliere. Mi è capitato recentemente di ascoltare un noto allenatore affermare che i ragazzi fino a 16 anni non devono fare tattica, ma soltanto tecnica; un altro sosteneva che alcuni mister di settore giovanile dovrebbero essere allontanati dal campo […]

Diamo del tu alla palla

Il dominio del pallone è uno degli obiettivi che qualsiasi allenatore deve avere coi bambini più piccoli.Le proposte di base. A Dortmund deve esserci qualcosa di particolare nell’aria, magari nel cibo o forse sono semplicemente fortunati a estrarre continuamente il numero vincente della lotteria. Sven Misliant – da poco accasatosi a Londra, sponda Arsenal – […]