Italy Photo Press [Dati forniti da InStat - www.instatfootball.com]

I numeri della serie A
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Sampdoria – Roma 3 - 2 Analisi statistica della partita
[Dati forniti da Instat - www.Instatfootball.com]

Il dato relativo al possesso palla nei 90 minuti ha mostrato una prevalenza per la Roma: 55% per i giallorossi e 45% per i blucerchiati. La Samp ha portato 92 attacchi, contro i 104 della Roma. La Sampdoria ha attaccato con 67 sviluppi offensivi manovrati, 15 attacchi in contropiede e 10 sui calci piazzati, la Roma ha fatto registrare un dato di 72 sviluppi offensivi manovrati, ben 20 attacchi in contropiede e 12 sui calci piazzati. Sono stati 15 i tiri per la Roma e 16 quelli dei genovesi. Equilibrio nel numero e nella precisione dei cross tentati: i locali li hanno tentati 18 volte di cui 7 precisi mentre la Roma ha effettuato 18 cross di cui 5 precisi. Sono stati 7 per parte i calci d’angolo. Due cartellini gialli per i padroni di casa e tre per gli ospiti.

Nella prima mezzora di partita la Sampdoria ha mantenuto un possesso medio del 58% con ben 9 tiri tentati contro 5 della Roma, ma i giallorossi sono risultati in questa fase molto più precisi con ben 4 conclusioni su 5 nello specchio della porta contro solo due su nove per i locali. Nel finale di partita la Samp si affidava ai falli (6 in 15 minuti) per contrastare il possesso giallorosso al 67% con 4 tiri tentati dai romanisti.

La Samp ha attaccato con grande equilibrio: 29 attacchi dal centro, 27 da sinistra e 26 da destra. La Roma ha attaccato prevalentemente da sinistra: 36 attacchi, poi 31 dal centro e 26 da destra.

La Samp ha effettuato 376 passaggi con il 79% di precisione, mentre i giallorossi ne hanno effettuati 536 con l’82% di precisione. Sono stati 87 i passaggi preparatori dei locali contro i 153 degli ospiti, superiorità ospite netta anche nel dato dei costruttivi (355 a 2786 per i giallorossi). Di poco superiore la Roma nel numero ma più efficace la Samp nella precisione dei passaggi incisivi/chiave: 19 tentati dai locali di cui 12 precisi contro 28 tentati degli ospiti di cui 13 precisi. La Samp ha effettuato 28 passaggi lunghi contro 37 della Roma.

La Roma ha dominato nei contrasti bassi con il 56% di vinti e ancor di più nei duelli aerei con il 58% di vinti. Migliore il dato dei locali nell’aggressività in fase di non possesso: con 64 palloni vaganti conquistati per i blucerchiati e 61 per la Roma; superiorità locale anche nel dato dei palloni intercettati: 59 a 53 per i blucerchiati. 

Il giocatore della Samp che ha ricevuto più passaggi è stato Barreto con 38 seguito da Muriel con 36. Da sottolineare come la prevalenza di attacchi al centro da parte della Samp sia dovuta al movimento delle punte e in particolare di Quagliarella, che anziché aprirsi a cercare ampiezza ha mantenuto una posizione verticale alle spalle di Muriel, ricevendo 8 verticalizzazioni da Torreia e 8 da Silvestre, mentre Muriel si apriva a sinistra per ricevere 8 passaggi da Regini e 7 da Bruno Fernandes. Praet ha effettuato più cross di tutti i compagni: 5.

Nella Roma il più cercato dai compagni è risultato essere Perotti con 54 passaggi ricevuti, seguito da Emerson con 52.  Il maggior numero di attacchi a sinistra della Roma è dovuto proprio al movimento di Perotti che ha alternato smarcamenti laterali a ricezioni di palla in trequarti diventando catalizzatore dei passaggi sia di Emerson (12) che di De Rossi (10), mentre sul lato opposto Peres non ha trovato sbocchi su Naingolan e Dzeko che in tutto hanno ricevuto solo 5 palloni dal laterale destro, che ha quindi giocato all’indietro ben 11 palloni a Rudiger. Più cross di tutti li ha tentati Perotti: 8.

Magazine in Edicola