Italy Photo Press

I numeri della serie A
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Milan – Inter 2 - 2 Analisi statistica della partita - Dati forniti da InStat www.instatfootball.com

DATI SQUADRA
Il dato relativo al possesso palla nei 90 minuti ha mostrato una netta prevalenza per l’Inter: 62% per i nerazzurri e 38% per i rossoneri.
I tiri sono stati 18 per l’Inter e 10 quelli del Milan. Il Milan ha attaccato prevalentemente da destra: 34 attacchi; poi 22 attacchi dal centro e solo 15 da sinistra. L’Inter ha attaccato molto dalle fasce: 42 attacchi da sinistra, contro 34 da destra e solo 26 dal centro.

Il Milan ha attaccato con 47 sviluppi offensivi manovrati, 24 attacchi in contropiede e 9 sui calci piazzati, L’Internazionale ha fatto registrare un dato di 83 sviluppi offensivi manovrati, 19 attacchi in contropiede e 11 su calci piazzati.

Il Milan ha effettuato 302 passaggi con il 77% di precisione, mentre i nerazzurri ne hanno effettuati 571 con l’87% di precisione. Sono stati 73 i passaggi preparatori dei locali contro i ben 149 degli ospiti.

Il Milan ha battuto un calcio d’angolo contro 8 dell’Inter.
Supremazia dei locali nei contrasti bassi (54% in favore del Milan), mentre ha prevalso l’Inter nei duelli aerei: 55% vinti per i nerazzurri. Migliore il dato degli ospiti nell’aggressività in fase di non possesso: con 81 palloni vaganti conquistati per i nerazzurri e 62 per il Milan.
I locali hanno commesso 16 falli, 14 quelli degli ospiti. Sono 34 i dribbling tentati dai locali con il 68% di riuscita, mentre gli ospiti ne hanno tentati 33 con il 70% di positivi.

Superiore l’Inter nel numero e nella precisione dei passaggi incisivi/chiave: 10 tentati dai locali di cui 5 precisi contro 23 tentati degli ospiti di cui 14 precisi.

DATI INDIVIDUALI
Il giocatore del Milan che ha ricevuto più passaggi è stato Gomez con 29 seguito da Suso con 28. 

 La linea di passaggio più battuta è stata quella da Donnarumma a Gomez con 15 passaggi, il difensore rossonero ha restituito 7 palloni al portiere, smistando poi soprattutto su Abate e Kucka con 6 passaggi a testa. Suso ha ricevuto soprattutto da Abate (8 passaggi) e da Kucka (7), la punta esterna rossonera peraltro autore di due gol ha però perso 11 palloni e completato solo 17 passaggi precisi, di cui 5 a Kucka e 4 a Bonaventura. Niang e Suso hanno effettuato un cross a testa.

Nell’Inter il più cercato dai compagni è risultato essere Kondogbia con 66 passaggi ricevuti, seguito da Joao Mario con 63. La linea di passaggio più battuta è stata quella tra D’Ambrosio a Candreva con 27 passaggi nelle due direzioni.

La linea di passaggio più battuta è stata quella tra D’Ambrosio a Candreva con 27 passaggi nelle due direzioni, seguita da quella tra Brozovic a Candreva con 24. Kondogbia ha ricevuto soprattutto dai centrocampisti: 11 passaggi sia da Brozovic che da Joao Mario, passando a sua volta la palla soprattutto a Miranda (9) e a Brozovic (9). Joao Mario ha ricevuto soprattutto da Perisic (10), servendo molto oltre a Kondogbia (11) anche Candreva (8) e Perisic (8).
Più cross di tutti li ha tentati Candreva: 9.

Nel Milan il valore di Instat Index più alto lo ha fatto registrare Suso con un valore di 364. Nell’Inter il giocatore con l’Instat Index più alto è risultato essere Kondogbia con un valore di 355. 54 a 34 per i rossoneri.

I dati sono stati forniti da InStat - www.instatfootball.com

Magazine in Edicola