I numeri della seria A
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La 26a giornata di Serie A ha permesso al Napoli, complice il rinvio di JuventusAtalanta e la vittoria sul Cagliari, di allungare momentaneamente in testa alla classifica portandosi a +4 sui bianconeri. Continua l’avvicendamento nelle posizioni che seguono: la Roma è caduta in casa contro il Milan e si è ritrovata quinta. La Lazio ha vinto in trasferta con il Sassuolo, guadagnando la terza piazza, mentre l’Inter, grazie ai tre punti casalinghi contro il Benevento, ha conquistato il quarto posto. La Sampdoria si è aggiudicata la gara contro l’Udinese, mantenendosi in una posizione utile all’accesso in Europa League, mentre la Fiorentina ha ritrovato la vittoria contro un Chievo sempre più in crisi di risultati. Il Bologna ha sconfitto il Genoa, tra le mura amiche, e si conferma una squadra capace di raggiungere la salvezza in maniera tranquilla. Nelle retrovie risultato a sorpresa quello che è stato raggiunto dal Verona, che si avvicina al quartultimo posto, ora distante solo due punti, grazie alla vittoria sul Torino. Stesso discorso per la Spal che si è aggiudicata lo spareggio salvezza con il Crotone, portandosi a meno uno dai pitagorici, che ricoprono in questo momento l’ultima posizione utile per restare nella massima serie.

L’analisi attraverso i numeri, forniti da INSTAT SCOUT, ci permette di sottolineare alcune voci relative agli incontri disputati durante lo scorso weekend.

La sfida che metteva di fronte Crotone e Spal era particolarmente importante per la corsa alla salvezza. L’incontro è stato vinto dalla squadra di Semplici, che ha sfruttato il primo posto nei contrasti bassi vinti (60%) e il secondo nei dribbling riusciti (22) e nelle palle recuperate (70). Agli uomini di Zenga non è bastato il secondo posto nella classifica dei tiri (15), dei contrasti aerei vinti (65%), perché ad essi si sono aggiunti la seconda posizione per falli fatti (19), e la terza per palle perse (76). In questo modo i ferraresi si sono portati a -1 dal quartultimo posto valido per la permanenza in serie A.

Il Napoli ha conquistato un’importante vittoria in trasferta a Cagliari e, complice il rinvio della partita della Juventus, ha potuto allungare temporaneamente in classifica. La squadra di Sarri è risultata prima per possesso palla (59%), passaggi totali effettuati (779), passaggi chiave riusciti (24) e tiri (17), mentre si è posizionata seconda per palle recuperate (70). A nulla sono serviti, per l’undici guidato da Lopez, il secondo posto per intercetti (77) e il terzo per contrasti aerei vinti (61%). Ai quali si è aggiunto il primo posto per palloni persi (79). I sardi ora hanno solo 5 punti di vantaggio sul terzultimo posto.

Il big match della giornata ha visto trionfare il Milan sulla Roma. Per la squadra di Gattuso non ci sono stati dati statistici rilevanti da segnalare, mentre l’undici allenato da Di Francesco si è messo in evidenza per il primo posto nella classifica dei cross (29), il secondo in quella dei corner calciati (9) e il terzo in quella dei tiri (14). I giallorossi perdono così il terzo posto, venendo sopravanzati sia dalla Lazio che dall’Inter. La compagine meneghina invece si avvicina sempre di più ad un posto in Europa.

Il risultato forse più inaspettato della giornata è quello fatto registrare a Verona. L’Hellas ha sconfitto in casa il Torino per 2 a 1. La squadra di Pecchia si è classificata prima per intercetti (82) e palle recuperate (73), seconda per dribbling riusciti (22), terza per corner calciati (7). L’undici di Mazzarri è risultato secondo per cross fatti (17) e terzo per dribbling riusciti (21), oltre che primo per falli commessi (20) e secondo per palle perse (78). La squadra scaligera avvicina così il quartultimo posto, distante ora solo 2 punti, mentre i granata rimango nella zona centrale della classifica.

Il Sassuolo ha perso rovinosamente in casa contro la Lazio e vede la sua situazione in classifica complicarsi decisamente, mentre i biancocelesti superano la Roma, conquistando il terzo posto in classifica. Alla squadra di Iachini non è bastato il secondo posto nella classifica dei contrasti bassi vinti (59%) e il terzo per palle recuperate (67). La compagine allenata da Inzaghi è invece risultata seconda per possesso palla (58%) e per passaggi totali (724).

La sfida tra Bologna e Genoa metteva di fronte due squadre che lottano per una salvezza tranquilla. La gara viene aggiudicata dagli uomini Donadoni che si sono imposti sull’undici ligure ottenendo altri tre punti dopo quelli guadagnati nello scorso turno di campionato, risultando terzi per intercetti (74). La squadra di Ballardini ha visto fermarsi a tre la striscia di vittorie consecutive, nonostante il primo posto nella classifica dei cross (29), il secondo in quella del possesso palla (58%), dei tiri (15), dei passaggi chiave (12), e il terzo in quella dei corner calciati (7).

L’Inter è ritornata a vincere, ottenendo i tre punti contro il Benevento, che non è riuscito a dare seguito alla vittoria dello scorso turno. La squadra di Spalletti ha dominato i contrasti aerei (68% vinti, prima) ed è risultata terza per passaggi totali (602). L’undici di De Zerbi ha disputato una buona gara classificandosi primo per dribbling riusciti (35) e terzo per contrasti bassi vinti (55%). I nerazzurri si sono ritrovati così al quarto posto, che significa accesso alla Champions League, mentre i campani sono rimasti in fondo alla classifica, vedendo allontanarsi le rispettive concorrenti alla salvezza (entrambe vittoriose).

La Fiorentina ha ritrovato la vittoria contro il Chievo, squadra che nell’ultimo periodo vanta la peggior forma (quinta sconfitta nelle ultime sei gare). L’undici di Pioli è risultato primo per intercetti (82), secondo per corner calciati (9) e terzo per passaggi chiave riusciti (8). Alla squadra di Maran non è bastato il primo posto per i corner calciati (10) e il terzo per i cross effettuati (16), a cui si è aggiunta la terza posizione per i falli commessi (17). I clivensi ora richiamo di essere risucchiati nella lotta per la salvezza, dato che le formazioni implicate stanno muovendo la classifica con dei risultati soddisfacenti.

Magazine in Edicola