Foto: Italy Photo Press

E' tempo di...
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Ok, possiamo andare in vacanza. Il sospetto lo avevamo prima dell’inizio del campionato e alla settima giornata già abbiamo le prime certezze. La Juventus ha vinto tutte le partite, conquistato 21 punti, segnato 16 gol, ha una differenza reti di +11 e 6 punti di vantaggio sul Napoli. E, in aggiunta ha vinto in Champions a Valencia giocando per un’ora in uno in meno.

Il Napoli ci ha provato, è anche passato in vantaggio, ma la squadra di Allegri oggi con Dybala, Mandzukic e Cristiano Ronaldo in avanti ha reagito e segnato tre volte. Non è più una questione di moduli, di atteggiamento in campo, a questo è solo una questione di uomini: la Juventus ha i giocatori più forti e ha una fame incredibile, perché non è disposta a lasciare nulla.


Il derby di Roma è stato divertente, all’inizio meglio la Lazio, poi si è vista la Roma che ha reagito, creato palle gol e segnato con Pellegrini. Il pareggio di Immobile è stato cancellato da Kolarov e poi i conti li ha chiusi Fazio che aveva sulla coscienza il pareggio.

Questa partita porta con sé una morale: la Roma sta imboccando la via giusta (Di Francesco ha capito che non può giocare sempre con due esterni offensivi e due esterni bassi di bassi; un po’ troppo…), mentre la Lazio ancora una volta si è squagliata contro una squadra forte e ambiziosa. Il problema di Inzaghi sembra essere questo…

Magazine in Edicola