Foto: Italy Photo Press

E' tempo di...
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

La Juventus torna da Valencia con due ottime notizie. La prima è che ha vinto 2-0 la sfida di Champions, la seconda è ancora migliore: non è CR7 dipendente.

In 10 per un’ora, la squadra di Allegri, che prima dell’espulsione del portoghese aveva fallito due occasioni clamorose, non ha praticamente mai sofferto e una volta passata in vantaggio agli spagnoli ha concesso soprattutto passaggi orizzontali e verticalizzazioni prevedibili.

Sull’espulsione di CR7 si possono scrivere trattati: gomitata sì e gomitata no oppure tiratina di capelli sì o no, di certo l’assenza del portoghese e di un giocatore di movimento è stata attutita dall’impianto di gioco collaudato. Cristiano Ronaldo non è ancora al top, la cosa è evidente, ma in queste prime gare la Juve sta dimostrando che, malgrado CR7 sia il miglior giocatore al mondo, non è indispensabile.

La Juventus è tale per la sua difesa, per Pjanic, Matuidi, Khedira, Bernardeschi in crescita esponenziale. E Marione Mandzukic, attaccante di lotta e di governo.

Nella serata della sconfitta interna del City, Bayern Monaco e Manchester United hanno alzato la voce. La Juventus, addirittura ha urlato!!!

Magazine in Edicola