Cristiano Ronaldo (Foto: Italy Photo Press)

E' tempo di...
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Cristiano Ronaldo è un giocatore della Juventus. E la Francia è in finale a Russia 2018. Non un martedì banale.

La notizia che i tifosi della Juventus attendevano con ansia da poco più di una settimana si è concretizzata dopo le 17: 100 milioni più altri 12 al Real Madrid e CR7 può vestirsi di bianconero. Il calciatore più forte al mondo, 33 anni, è ufficialmente l’arma in più per conquistare la Champions, perché sullo scudetto ci sarebbero stati pochi dubbi anche per la prossima stagione. La Juventus aggiunge un campione alla sua squadra, la Serie A sarà un campionato che desterà interesse in tutto il mondo anche quando la Juve affronterà l’ultima in classifica, perché CR7 fa notizia. Meglio è sempre una notizia.

Francia-Belgio era la semifinale più attesa, doveva regalare spettacolo e così è stato. Alla fine ha vinto la squadra più completa: talento, fantasia e forza fisica, qualità distribuite su tutto il campo. Hugo Lloris dice “no”, i difensori centrali sono un muro contro il quale sbattere senza successo, i tre centrocampisti recuperano palla e fanno ripartire l’azione, mentre Mbappè è velocità pura, Griezmann è sostanza e non è geloso del giovane compagno. La semifinale è il capolinea di una supergenerazione belga, che ora punterà a Euro 2020.

Se la Juventus sembra non avere avversari in Italia e in Europa, invece la Francia tra poche ore scoprirà il suo. Quello che le contenderà il titolo di Campione del Mondo.

Magazine in Edicola