E' tempo di...
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

In un mondo perfetto, Inter e Atalanta andrebbero in Champions League; si salverebbe l’Empoli. Ma cos’è il mondo perfetto? Il mondo che funziona seconda logica, quindi una partita di calcio la vince la squadra più forte. E allora ecco: l’Inter è più forte dell’Empoli, l’Atalanta è una squadra migliore del Sassuolo, il tutto per buona pace del Milan, superiore alla Spal. E ancora: la Fiorentina è di un’altra categoria rispetto al Genoa, basta leggere i nomi dei giocatori.

Ma il mondo perfetto non prende in considerazione un fattore che nelle partite chiave vale molto più della tecnica e della tattica, le emozioni che prova l’uomo, prima ancora del calciatore. E ancora, lo stato di salute di un gruppo, che nulla ha a che vedere con il valore assoluto della squadra. Il nemico peggiore: l’ansia di segnare…

Per questo dico che Inter-Empoli non è assolutamente scontata, anzi o l’Inter saprà giocare su ritmi nettamente superiori a quelli delle ultime tre partite (c’è anche da recuperare palla, perché la squadra di Andreazzoli fa un ottimo possesso) oppure l’ansia (non contemplata nel mondo perfetto) prenderà il sopravvento anche sugli spettatori…

Stesso discorso vale per l’Atalanta: il traguardo è a portata di mano, ma la squadra di Gasperini (che prima della finale di Coppa Italia era più in forma della Lazio) ha dimostrato di avere il “braccino” nella partita più importante della stagione. Quindi, anche a Reggio Emilia, contro il Sassuolo, non c’è nulla di scontato.

Per non dire di Fiorentina-Genoa: la Fiorentina è nettamente più forte del Genoa e di tutte le squadre che in classifica sono sotto l’ottavo posto, ma nelle ultime settimane ha combinato un vero disastro. E ora la paura, si è trasformata in terrore. Lo stesso che nelle ultime settimane ha spinto il Genoa al terz’ultimo posto…

Una considerazione: il mondo non è perfetto, quindi buon divertimento a tutti!!!

Magazine in Edicola