punizioni

  • L’importanza del corretto utilizzo da parte dell’allenatore del “rinforzo”. Quali sono le varie tipologie, i consigli per usarlo al meglio e una scheda di autovalutazione.

    In psicologia, per rinforzo si intende qualsiasi evento ritenuto in grado di aumentare la probabilità di generare una risposta. L’obiettivo di questo articolo è quello di “insinuare” nel lettore dei dubbi e la voglia di approfondire l’argomento per diventare più consapevoli dei propri obiettivi e del proprio modo di agire in ambito sportivo.

    Scopri di più sul numero di marzo: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale

  • Speciale palle inattive
    Come sfruttare al meglio queste situazioni costruendo giocate schema per liberare alcuni giocatori in area di rigore. L’utilizzo dei blocchi.
    Il calcio è, per sua natura, in continua evoluzione: cambiano ininterrottamente le sue metodologie di lavoro, gli strumenti per allenare, le tecnologie per analizzare le partite e adesso, con l’introduzione del VAR, anche le procedure per far rispettare le sue regole.

  • Analizzare la giusta traiettoria di calcio da palla inattiva laterale diventa determinante solamente quando si conoscono le caratteristiche tecniche dei nostri calciatori. La giusta valutazione di un aspetto da non trascurare.

    Nell’organizzare situazioni offensive sugli sviluppi di un calcio di punizione da posizione laterale, si tende principalmente a pensare più ai movimenti degli attaccanti atti a favorire il buon esito della palla inattiva, piuttosto che studiare a tavolino l’esecuzione di tale situazione nell’intento di capire quale, prima di tutto, possa essere la traiettoria giusta e la tipologia di calcio da effettuare. In questo articolo, quindi, approfondiremo i calci di punizione laterali.

  • Le palle inattive rappresentano, in un calcio organizzato come quello moderno, una delle situazioni che possono decidere le sorti di una partita. Inoltre, si tratta di un momento della partita in cui i giocatori occupano delle posizioni differenti rispetto a quelle che ricoprono abitualmente nel corso della gara: difensori che salgono alla ricerca di una rete e attaccanti che rientrano a difesa della propria porta.
    Giuseppe Zuccarelli ci illustra le due opzioni che possono essere adottate per difendere a zona sui calci di punizione laterali calciati sopra l’area di rigore: la linea e il castello. L’analisi approfondita degli uomini da utilizzare, del loro posizionamento e delle caratteristiche fisiche, atletiche e mentali per consegnare agli allenatori gli strumenti necessari a comprendere quale sia il metodo più efficace da adottare.

Magazine in Edicola