Una bella rivoluzione”. Questo il titolo dell’editoriale del direttore che racchiude un po’ quanto accaduto fino ad ora in questo 2020 per questa testata. È stato un anno complicato, con vicende sanitarie che hanno toccato da vicino tutti noi, nella nostra quotidianità, sia essa sociale o sportiva.

Un numero differente dal solito, almeno nella sua organizzazione visto che abbina i mesi di agosto e settembre. Come spiegato nell’editoriale dal direttore Ferretto Ferretti questa scelta nasce da esigenze dovute allo stravolgimento dell’organizzazione causato dal virus. All’interno delle pagine è possibile trovare un ricco approfondimento dedicato alla preparazione precampionato sia per gli adulti sia per i giovani e i bambini. Gruppi di lavoro con professionisti di ogni settore si sono ritrovati e hanno dato vita a un confronto dal quale sono scaturite indicazioni e proposte per riprendere al meglio la prossima stagione, a seguito dello stop forzato che abbiamo subito nei mesi scorsi.

Quasi un ritorno alla normalità. Questa l’affermazione che si può annunciare in questi giorni dopo aver visto tornare in campo i professionisti. Sicuramente siamo ancora lontani dal poter sostenere di aver ritrovato la nostra quotidianità, che arriverà solo quando anche i dilettanti e i nostri giovani e bambini saranno potuti tornare in campo, ma nel frattempo iniziamo a godere della ripresa dello sport che amiamo.

Abbiamo raggiunto il terzo mese senza poter scendere in campo a fare ciò che più ci piace: allenare e giocare. Per far sì che questo non sia tempo perso ma, anzi, una possibilità di crescere maggiormente sono state proposte diverse iniziative volte all’approfondimento: dalle dirette Instagram al Master 2020 Digital Edition.

Magazine in Edicola