Settore giovanile
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Filippo D’alesio, allenatore Uefa B e tecnico della squadra under 13 del Pescara, ha illustrato i suoi consigli per gli Esordienti. Il punto di partenza è l’osservazione e la flessibilità perché nessuna annata sarà uguale alla precedente o alla successiva e quindi è necessario che l’allenatore sappia adattare le proprie idee al livello dei ragazzi e non viceversa.

Si passa poi alla necessità di avere pazienza perché i giovani calciatori sono ancora in una fase evolutiva importante ed è fondamentale lasciare loro il tempo di apprendere, focalizzandoci su quelle che riteniamo essere le priorità. Per poter far sì che i bambini apprendano è necessaria la ripetizione dei gesti, ma senza che essi siano una mera reiterazione. Bisogna far sì che la seduta sia sempre stimolante e che i protagonisti siano sempre loro: i nostri giocatori. Infine, è di fondamentale importanza allenare i perché, per permettere ai ragazzi di non conoscere solamente come si esegue un dato passaggio ma anche la situazione in cui esso va adottato.

Magazine in Edicola