1>1 + jolly e meta

Attività di base
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Alcuni suggerimenti, da campo e organizzativi, per partire con il piede giusto nelle categorie dell’attività di base. A queste seguono più di 50 proposte pratiche curate dai nostri esperti per Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini ed Esordienti, oltre a un approfondimento di Lorenzo Di Iorio sui giovanissimi portieri.

CONSIGLI PER GLI ALLENATORI
1 Nelle partite semplificate è importante valutare le dimensioni del campo in base alle capacità dei giocatori. Si ricorda, in linea generale, che spazi più stretti stimolano il contatto con l’attrezzo, mentre quelli più ampi ermettono un gioco meno “pressante”.
2 È indispensabile preparare più campi in modo da far giocare contemporaneamente più calciatori.
3 Cambiare le squadre dopo un determinato numero di partite.
4 Dare sempre un minutaggio prestabilito alle proposte e comunicarlo nel corso della partita ai bambini: “Mancano 2 minuti”; “Siamo nel tempo di recupero”.
5 Queste esercitazioni ben si prestano all’organizzazione di tornei interni, attività stimolante e molto gradita dai piccoli. Si ricorda che ogni squadra può prendere un nome di fantasia deciso dai bambini.

1>1 + jolly e meta
In un campo rettangolare di dimensioni variabili, tre giocatori si sfidano in un 1>1 + jolly con l’obiettivo di conquistare la meta alle spalle dell’avversario. Il calciatore in possesso può scegliere se giocare con il jolly o superare da solo l’oppositore. L’elemento che ottiene la meta e il punto diventa jolly (figura 1). Variante: inserire delle porticine al posto della linea di meta dove segnare.

Scopri di più sul numero di settembre: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo o digitale

Magazine in Edicola