Adulti
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Si discute molto di tecnica, tecnica applicata e tattica individuale. Tutte sono importanti per il giocatore. Come inserirle all’interno di una seduta per prime squadre.


Avete mai visto i freestylers? Artisti di strada, veri e propri talenti, dotati di una grandissima tecnica indi- viduale e di un grande dominio del pallone, che fanno cose incredibili sotto gli occhi di decine e decine di af- fascinati spettatori. Vi sarete sicuramente chiesti se potessero essere mai in grado di ripetere le identiche gesta nel bel mezzo di una partita con compagni e avversari in movimento e con situazioni sempre differenti e nuove. Vi sarete anche dati la risposta: se questo fosse possibile, molti di loro avrebbero dei ricchissimi contratti con i top club di tutto il mondo piuttosto che esibirsi in strada! Il punto è proprio questo... c’è grandissima differenza tra il giocatore tecnicamente bravo e quello abile! L’abilità tecnica è la dote principale di un giocatore e in questo articolo vedremo come è possibile allenarla attraverso la tecnica applicata.

La differenza tra tecnica di base e applicata
Per tecnica applicata si intendono tutti gli accorgimenti che un giocatore, attraverso i fondamentali tecnici, esprime in relazione allo sviluppo del gioco tenendo conto dei compagni, degli avversari, del tempo e dello spazio nella maniera più redditizia ed economica per lo sviluppo dell’azione (da una citazione di Ferrari, 2010). In sostanza parliamo di tecnica applicata quando la tecnica di base è portata al gioco e cioè quando uno o più dei fondamentali sono utilizzati in contesti e situazioni in cui sono necessari uno o più elementi di tattica individuale (smarcamento, controllo e difesa della palla, passaggio, finta, dribbling e finalizzazione per la fase offensiva; presa di posizione, marcamento, inter- cettamento, anticipo, contrasto e difesa della porta per quella difensiva). Più un giocatore sarà abile tecnicamente, maggiori saranno le situazioni in cui riuscirà a essere efficiente per la propria squadra.

Applicata al gioco in funzione di cosa?
Le esercitazioni di tecnica applicata servono a sviluppare l’abilità tecnica del calciatore... sono mirate al miglioramento dell’esecuzione tecnica per risolvere una o più situazioni. Utilizzando proposte di tecnica applicata, il giocatore impara a riconoscere (e “pensare”) attraverso il “vissuto” di una situazione o di un principio di gioco e mette in atto una serie di processi tecnico-motori-cognitivi economici e ottimizzati per sviluppare princìpi di gioco universali e/o sviluppi di tattica (individuale, di reparto e/o collettiva).

Magazine in Edicola