Adulti
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

L’importanza di allenare i giocatori tramite esercitazioni psicocinetiche che li aiutano a reagire velocemente agli stimoli della gara.

Leggere l’articolo di mister Piero Frosio, scritto la bellezza di 25 anni fa, e considerarlo ancora condivisibile, attuale e praticabile non è certo cosa di poco conto. Ci deve far riflettere sul fatto che, in fin dei conti, i concetti base sono “immortali”, mentre le metodologie e i mezzi per riuscire ad applicarli sono in costante e continua evoluzione. La psicocinetica e le sue esercitazioni vanno, quindi, ad allenare la capacità dell’atleta di effettuare o modificare, nel più breve tempo possibile, un comportamento o un movimento in base a stimoli esterni (generalmente visivi o sonori) che si presentano. Il calcio è un gioco dove nulla è stabilito: la sua caratteristica principale è l’imprevedibilità e si ha la necessità di avere calciatori non solo fisicamente, tecnicamente e tatticamente dotati, ma anche con un’elevata velocità mentale che possa permettere di rispondere in maniera corretta ed efficace agli stimoli di natura diversa che le partite offrono.

L'articolo completo su IL NUOVO CALCIO di febbraio in edicola o in abbonamento http://www.storesportivi.it/articoli/37/il_nuovo_calcio.html

Magazine in Edicola