Adulti
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Come allenare l’instabilità del calciatore utilizzando proposte specifiche che si rifanno direttamente ai gesti tipici della partita. Esercitazioni per migliorare equilibrio e stabilità.

Durante le sessioni di allenamento si utilizzano spesso superfici instabili, anche con differenti gradi di instabilità, con l’obiettivo di migliorare l’equilibrio e la stabilità del gesto sportivo. L’equilibrio può essere definito come la capacità che ci permette, attraverso aggiustamenti riflessi, automatizzati o volontari, di mantenere una determinata posizione, reagendo prontamente ai possibili fattori di disturbo.

Un corpo è in equilibrio quando il centro di gravità cade all’interno della base di appoggio; va inteso come la capacità di controllare la posizione del proprio corpo nello spazio. L’equilibrio è uno stato di non accelerazione e può essere statico (senza movimento) o dinamico (movimento a velocità costante). La stabilità, invece, si identifica come il mantenimento del controllo della massa del corpo mentre questo si muove o viene spostato da forze esterne. Tali forze hanno un’azione destabilizzante costante, ma mutevole per intensità e direzione, quindi imprevedibile. Equilibrio e stabilità funzionano come uno strumento per garantire agli atleti il controllo del corpo durante un particolare movimento.

Scopri di più sul numero di marzo: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo o digitale

Magazine in Edicola