I numeri della Serie A: Napoli – Juventus 1 - 1

Italy Photo Press

News
Typography

Analisi statistica della partita - Dati forniti da Instat www.instatfootball.com

Il dato relativo al possesso palla nei 90 minuti ha mostrato netta prevalenza azzurra: 58% per il Napoli e 42% per la Juventus. La Juventus ha portato 75 attacchi, contro i 95 del Napoli. I locali hanno attaccato con 76 sviluppi offensivi manovrati, 14 attacchi in contropiede e 5 sui calci piazzati, la Juventus ha fatto registrare un dato di 58 sviluppi offensivi manovrati, 14 attacchi in contropiede e 3 sui calci piazzati. Sono stati 16 i tiri per il Napoli e 4 quelli dei bianconeri. Il Napoli ha effettuato 15 cross, di cui 2 precisi, mentre la Juventus è arrivata al cross 4 volte con 0 precisi. Sono stati cinque i corner per i locali e due per gli ospiti. Un ammonito per il Napoli e nessuno tra i bianconeri.

Nella prima mezzora di partita il possesso palla medio per il Napoli è stato del 55%, ma la squadra azzurra è arrivata al tiro solo due volte come i bianconeri; nel quarto d’ora finale del primo tempo i locali con un possesso del 68% hanno mostrato anche grande efficacia con ben 6 tiri tentati in quindici minuti. Nel secondo tempo i primi quindici minuti di possesso azzurro al 67% con 4 tiri tentati di cui due nello specchio, poi dal 60° al 75° unica frazione di gara con possesso juventino al 63% ma nessun tiro tentato dagli ospiti, mentre nel finale di gara il Napoli controllava il gioco per il 59% del tempo tentando tre conclusioni contro nessuna dei bianconeri.

Il Napoli ha concluso al tiro 11 attacchi manovrati, ha effettuato 3 tiri su attacco in contropiede e 0 su sviluppo da calcio piazzato, mentre i bianconeri hanno tirato 2 volte dopo azione manovrata, una volta al culmine di attacchi in contropiede e una su sviluppo da calcio piazzato. Il Napoli ha attaccato molto da sinistra: 40 attacchi, poi 26 da destra e 24 dal centro, mentre la Juventus ha attaccato 29 volte da destra, 24 da sinistra e 19 dal centro. La Juventus ha effettuato 507 passaggi con l’87% di precisione, mentre i campani ne hanno effettuati 776 con l’88% di precisione. Sono stati 206 i passaggi preparatori dei locali contro i 175 degli ospiti, superiorità locale nel dato dei costruttivi (542 a 327 per i partenopei). Il Napoli ha cercato con insistenza di tagliare fuori i reparti avversari e chiudere l’azione: La squadra azzurra ha tentato ben 29 passaggi incisivi/chiave di cui 14 precisi, mentre la Juventus ne ha tentati solo 5 di cui 3 precisi. Il Napoli ha effettuato 23 passaggi lunghi contro 43 della Juventus.

Il Napoli ha prevalso nei contrasti bassi con il 56% di vinti mentre c’è stato equilibrio perfetto nei duelli aerei. Migliore il dato locale nell’aggressività in fase di non possesso: con 71 palloni vaganti conquistati per il Napoli e 60 per la Juventus; superiorità ospite nel dato dei palloni intercettati: 59 a 32 per i bianconeri. I locali hanno commesso 11 falli, 8 quelli degli ospiti. Sono 25 i dribbling tentati dai locali con il 48% di riuscita, mentre gli ospiti ne hanno tentati 33 con il 52% di positivi.

Il giocatore del Napoli che ha ricevuto più passaggi è stato Jorginho addirittura con 105 seguito da Insigne con 91. La linea di passaggio più battuta è stata quella da Strinic a Insigne con 38 passaggi, a parte questa uscita Jorginho è stato il principale sbocco per tutti e quattro i difensori che insieme gli hanno servito 47 passaggi, poi da Jorginho si è innescata principalmente la catena di sinistra con 18 passaggi a Insigne e 15 a Hamsik. Il costante scambio di passaggi e posizioni tra Hamsik e Insigne è testimoniato dai 4 passaggi chiave di Insigne rispetto a uno solo per lo slovacco. Hisaj ha effettuato più cross di tutti i compagni: 4.

Nella Juventus il più cercato dai compagni è risultato essere Chiellini con 58 passaggi ricevuti, seguito da Bonucci con 53. Il gioco è infatti partito dai due centrali difensivi che hanno prevalentemente cercato di allungare il giro palla per rallentare il forcing del Napoli e far riprendere le posizioni ai compagni spostati dal fraseggio azzurro. Infatti Chiellini e Asamoah hanno scambiato ben 40 passaggi, con Khedira che ha trovato difficoltà a verticalizzare e ha effettuato il maggior numero (11) di passaggi a Asamoah, il successivo arretramento di Pjanic ha avuto come conseguenza il tentativo del numero 5 di uscire sul tedesco (11 passaggi Pjanic-Khedira). L’atteso Higuain ha ricevuto al massimo 9 passaggi da Pjanic e ben 6 direttamente da Buffon, l’argentino ha cercato sbocco di più a destra servendo 5 passaggi a Lemina e 4 a Lichtsteiner. Più cross di tutti li ha tentati Lichtsteiner: 2.